Via Risorgimento 38, 56126 Pisa (PI) - Italia

050-552196

05 Nov 2020

Il percorso della gravidanza

Indicazioni e punti di riferimento nella Regione Toscana per muovere i primi passi verso la maternità.

L’emozione di una gravidanza non si può certo descrivere a parole. Ma cosa succede dopo la conferma del test di gravidanza e delle analisi del sangue? Una volta che si ha la certezza, come si fa a muovere i primi passi per avventurarsi in un percorso delicato e importante come quello che porta alla nascita di un figlio? 

Sono incinta, adesso che faccio?

Per prima cosa è importante sapere che i punti di riferimento del percorso nascita sono i Consultori. Al loro interno, un’équipe composta da ginecologo/a, ostetrico/a, psicologo/a e assistente sociale offre supporto alle donne e alle coppie, attraverso un accompagnamento specifico e continuativo che prosegue fino al primo anno di vita del bambino.

Nella regione Toscana (una delle prime regioni ad implementarlo), questo percorso comincia con la consegna - previo appuntamento - del libretto di gravidanza, documento che raccoglie gli esami previsti dal Protocollo Regionale per il monitoraggio della gravidanza fisiologica. Questa è anche un’occasione importante per ricevere una consulenza ostetrica specifica.

Come fare per le visite?

A questo punto è bene informarsi sulle possibilità offerte dal Servizio Sanitario Regionale della propria regione. All’interno del Servizio Sanitario Regionale della Toscana, tutte le visite e le consulenze ostetrico-ginecologiche in Consultorio, così come le prestazioni specialistiche contenute nel libretto, sono gratuite. Eventuali prestazioni aggiuntive, in caso di gravidanza a rischio, sono comunque senza costi purché prescritte sul ricettario regionale dal Medico di Famiglia o dal Ginecologo del S.S.N. All'interno del consultorio è possibile inoltre effettuare gratuitamente consulenze sociali e psicologiche in qualsiasi momento del percorso nascita. 

Come posso affrontare ogni fase della gravidanza?

Con l’inizio del secondo trimestre di gravidanza e fino a dopo la nascita del bambino, i Consultori offrono gratuitamente incontri e corsi di accompagnamento alla nascita, per supportare la donna o la coppia e fornire le conoscenze che permettono di vivere serenamente e con consapevolezza tutte le fasi del percorso. Si tratta di corsi altamente informativi che rispondono all'esigenza di ricevere informazioni riguardo alla gravidanza, al parto, all'allattamento, e all'accudimento del bambino e di fornire suggerimenti per affrontare la paura e il dolore del travaglio. Trattandosi di incontri di gruppo, sono anche delle ottime occasioni in cui i futuri genitori possono porre liberamente domande ed esporre dubbi e paure.

Dove partorire?

Le strutture destinate all’assistenza natale sono chiamate Punti Nascita (ecco la lista dei Punti Nascita in Toscana). Quando la gravidanza non è considerata a rischio, ogni punto nascita può fornire assistenza. Negli altri casi invece può essere necessario rivolgersi a delle strutture più attrezzate.

Cosa devo fare dopo la nascita?

Per prima cosa, è obbligatorio dichiarare la nascita del neonato facendosi rilasciare l’attestazione dal reparto dell’ospedale in cui è avvenuto il parto e consegnandola entro tre giorni presso l’accettazione amministrativa ricoveri dell’ospedale (dove si può anche effettuare la scelta del pediatra), o entro dieci giorni presso il comune di nascita del bambino, o presso il comune di residenza dei genitori.

Per ulteriori informazioni ti invitiamo a consultare il sito: https://www.uslnordovest.toscana.it/guida-ai-servizi/134-percorso-nascita 


Condividi: