Via Risorgimento 38, 56126 Pisa (PI) - Italia

050-552196

pillola_del_giorno_Dopo_Barbara_del_bravo_Ginecologa_Pisa_Arisi_SMIC
25 Gen 2018

Emilio Arisi (Società Medica Italiana per la Contraccezione) richiede l’obbligatorietà della pillola del giorno dopo in farmacia

Recentemente, a gennaio 2018, il presidente della Società Medica Italiana per la Contraccezione (SMIC) ha avanzato una proposta in relazione all’elenco dei medicinali tenuti obbligatoriamente in farmacia, il quale sarà revisionato prossimamente. Emilio Arisi, Presidente della SMIC, sostiene il ruolo della contraccezione di emergenza sia fondamentale per la riduzione degli aborti.

Si conferma infatti un decremento delle Interruzioni Volontarie di Gravidanza (IVG), ancora una volta connesso anche alla vendita in farmacia della Contraccezione d’Emergenza senza ricetta (spesso chiamata la “pillola dei cinque giorni dopo”). Per quanto riguarda le statistiche nel nostro Paese, la percentuale di donne che hanno dichiarato di avere utilizzato il farmaco per evitare una gravidanza indesiderata almeno una volta nella vita è più bassa rispetto agli altri Paesi Europei: il 20% Italia, 26% Spagna, 27% Germania e 33% Regno Unito.

“[…] offrire alle donne italiane la sicurezza di poter trovare in ogni farmacia del territorio nazionale questo presidio farmacologico, senza essere costrette, come spesso avviene, a passare da una farmacia all’altra, è un fattore importante per ottenere una efficace prevenzione e di conseguenza un ulteriore auspicabile calo delle IVG anche negli anni a venire. E con un sostanziale risparmio per il sistema sanitario” ribadisce Arisi.

Leggi l’articolo "Arisi (Smic): "I Contraccettivi d'emergenza rientrino tra i farmaci da tenere obbligatoriamente in farmacia" su Quotidiano Sanità.


Condividi: